ITCG Ferruccio Niccolini - Volterra PI

  • Full Screen
  • Wide Screen
  • Narrow Screen
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Quadri orario

 

SETTORE ECONOMICO

AMMINISTRAZIONE, FINANZA E MARKETING


PROFILO DEL PERITO IN AMMINISTRAZIONE, FINANZA E MARKETING

ha competenze specifiche nel campo dei macrofenomeni economici nazionali ed internazionali, della normativa civilistica e fiscale, dei sistemi aziendali (organizzazione, pianificazione, programmazione, amministrazione, finanza e control­ lo), degli strumenti di marketing, dei prodotti assicurativo finanziari e dell'economia sociale.
Integra le competenze dell'ambito professionale specifico con quelle linguistiche e
informatiche per operare nel sistema informativo dell'azienda e contribuire sia all'inno­
vazione sia al miglioramento organizzativo e tecnologico dell'impresa. E' in grado di:
• partecipare al lavoro organizzato e di gruppo con responsabilità e contributo perso­
nale;
• operare con flessibilità in vari contesti affrontando il cambiamento;
• operare per obiettivi e per progetti;
• documentare opportunamente il proprio lavoro;
• individuare, selezionare e gestire le fonti di informazione;
• elaborare, interpretare e rappresentare dati con il ricorso a strumenti informatici;
• operare con una visione che valuti l'azienda come realtà facente parte di un siste­
ma più ampio costituito anche dal contesto ambientale nel quale opera;
• comunicare con linguaggi appropriati e con codici diversi;
• comunicare in due lingue straniere anche su argomenti tecnici.



In particolare, è in grado di assumere ruoli e funzioni in relazione a:
• rilevazione dei fenomeni gestionali utilizzando metodi, strumenti, tecniche contabili ed extracontabili;
• trattamenti contabili in linea con i principi nazionali ed internazionali;
• adempimenti di natura fiscale (imposte dirette ed indirette, contributi);
• trattative contrattuali riferite alle diverse aree funzionali dell'azienda;
• lettura, redazione e interpretazione dei documenti contabili e finanziari aziendali;
• controllo della gestione;
• supporto alla direzione con la predisposizione di elaborazioni, anche grafiche e tabellari, su dati azièndali e ambientali;
• utilizzo di tecnologie e programmi informatici dedicati alla gestione amministrativo/finanziaria.


SBOCCHI PROFESSIONALI

In ambito aziendale: nei settori amministrativi dell'industria, del commercio, dell'artigianato, degli istituti i credito, delle aziende di servizi in genere e di marketing.
Nel pubblico impiego: enti pubblici in genere

Il diploma consente l'accesso agli studi universitari

 

DISCIPLINE

1° biennio

2° biennio

5° anno

secondo biennio e quinto anno
costituiscono un percorso formativo unitario

1^

2^

3^

4^

5^

Lingua e letteratura italiana* 4 4 3 4 4
Lingua inglese 3 3 3 3 3
Storia, Cittadinanza e Costituzione 2 2 2 2 2
Matematica* 4 4 3 2 3
Diritto e economia 2 2      

Scienze integrate (Scienze della Terra e Biologia)

2 2      
Scienze motorie e sportive 2 2 2 2 2
Religione Cattolica o attività alternative 1 1 1 1 1
Scienze integrate (Fisica) 2        
Scienze integrate (Chimica)   2      
Geografia* 3 3      
Informatica 2 2 2 2  
Seconda lingua comunitaria (Francese) 3 3 3 3
Terza lingua comunitaria (Tedesco/Spagnolo)     2 2 2
Economia aziendale*  2 2 5 6 8
Diritto*     3 3 2
Economia politica*     3 2 2
Totale complessivo ore settimanali 32 32 32 32 32

*Le materie con asterisco sono state diminuite di un’ora rispetto al quadro nazionale in virtù della flessibilità organizzativa prevista dal DPR 275/2009 e dell’autonomia scolastica nella misura del 20 % prevista dal DPR 88/2010. (delibera n.16 verbale n.269 del Collegio docenti del 25/10/2016)

 

 

SETTORE ECONOMICO

SISTEMI INFORMATIVI AZIENDALI

 

PROFILO DEL PERITO IN AMMINISTRAZIONE,FINANZA E MARKETING   articolazione: Sistemi Informativi Aziendali (SIA)

Il corso di studi ha un suo senso specifico, in quanto forma risorse qualificate in grado di operare efficacemente nello sviluppo e nella gestione di sistemi informativi aziendali, creando un connubio sinergico tra conoscenze di natura economica e compe­tenze di natura informatica, coniugando in un solo percorso formativo l'informatica, l'economia aziendale, la matematica e l'inglese.

Viene, quindi, assicurata al diplomato una solida preparazione culturale e professio­nale. Inoltre, le ore di Laboratorio svolte in questo indirizzo di studi con le materie di Informatica, Economia Aziendale e Matematica, contribuiscono a creare quella siner­gia necessaria di conoscenze e competenze che tanto oggi è richiesta da una socie­tà in continua evoluzione e da sistemi sempre più complessi e tra loro correlati, proprio in sintonia con le competenze chiave indicate nella raccomandazione del Parlamen­to e del Consiglio dell'Unione Europea del 12/2006:
"comunicazione nella madre lingua, comunicazione nelle lingue straniere, competenza matematica, competenze sociali e civiche, competenze digitali, imparare ad imparare, spirito di iniziativa e imprenditorialità".


SBOCCHI PROFESSIONALI

E' possibile un proficuo inserimento nel mondo del lavoro e negli enti pubblici in genere. Il diploma consente l'accesso agli studi universitari

 

DISCIPLINE

1° biennio

2° biennio

5° anno

secondo biennio e quinto anno
costituiscono un percorso formativo unitario

1^

2^

3^

4^

5^

Lingua e letteratura italiana* 4 4 4 3 4
Lingua inglese 3 3 3 3 3
Storia, Cittadinanza e Costituzione 2 2 2 2 2
Matematica* 4 4 3 3 2
Diritto e economia 2 2      

Scienze integrate (Scienze della Terra e Biologia)

2 2      
Scienze motorie e sportive 2 2 2 2 2
Religione Cattolica o attività alternative 1 1 1 1 1
Scienze integrate (Fisica) 2        
Scienze integrate (Chimica)   2      
Geografia* 3 3      
Informatica 2 2 4 5
Seconda lingua comunitaria (Francese) 3 3 3 2
Economia aziendale* 2 2 4 6
Diritto*     3 3 2
Economia politica*     3 2 2
Totale complessivo ore settimanali 32 32 32 32 32
di cui, in compresenza con l'insegnante tecnico pratico     3 3 3

 *Le materie con asterisco sono state diminuite di un’ora rispetto al quadro nazionale in virtù della flessibilità organizzativa prevista dal DPR 275/2009 e dell’autonomia scolastica nella misura del 20 % prevista dal DPR 88/2010. (delibera n.16 verbale n.269 del Collegio docenti del 25/10/2016)

 

SETTORE ECONOMICO

RELAZIONI INTERNAZIONALI PER IL MARKETING

 

PROFILO DEL PERITO IN AMMINISTRAZIONE,FINANZA E MARKETING   articolazione: Relazioni Internazionali per il Marketing (RIM)

Nell’articolazione Relazioni internazionali per il marketing, il profilo si caratterizza per il riferimento sia all’ambito della comunicazione aziendale, con l’utilizzo di tre lingue straniere e appropriati strumenti tecnologici, sia alla collaborazione nella gestione dei rapporti aziendali nazionali e internazionali riguardanti differenti realtà geo-politiche e vari contesti lavorativi.

Potranno scegliere l’indirizzo gli studenti che abbiano motivazione e attitudini nei confronti delle lingue straniere, delle problematiche di carattere politico, economico e giuridico in ambito nazionale e diplomatico in ambito internazionale.


SBOCCHI PROFESSIONALI

I risultati di apprendimento attesi a conclusione del percorso quinquennale consentono agli studenti di inserirsi correttamente nel mondo del lavoro, di accedere alle università, al sistema dell’Istruzione e Formazione Tecnica Superiore, nonché ai percorsi di studio e di lavoro previsti per l’accesso agli albi delle professioni tecniche secondo le norme vigenti in materia.

 

DISCIPLINE

1° biennio

2° biennio

5° anno

1^

2^

3^

4^

5^

Lingua e letteratura italiana* 4 4 4 4 4
Lingua inglese 3 3 3 3 3
Storia, Cittadinanza e Costituzione 2 2 2 2 2
Matematica* 4 4 3 3 3
Diritto e economia 2 2      

Scienze integrate (Scienze della Terra e Biologia)

2 2      
Scienze motorie e sportive 2 2 2 2 2
Religione Cattolica o attività alternative 1 1 1 1 1
Scienze integrate (Fisica) 2        
Scienze integrate (Chimica)   2      
Geografia* 3 3      
Informatica 2 2
Seconda lingua comunitaria (Francese) 3 3 3 3 3
Terza lingua comunitaria (Tedesco o Spagnolo)     3
3
3
Economia aziendale e geopolitica
2 2 5 5 6
Diritto*     2 2 2
Relazioni internazionali     2
2
3
Tecnologie della Comunicazione
    2 2
Totale complessivo ore settimanali 32 32 32 32 32

*Le materie con asterisco sono state diminuite di un’ora rispetto al quadro nazionale in virtù della flessibilità organizzativa prevista dal DPR 275/2009 e dell’autonomia scolastica nella misura del 20 % prevista dal DPR 88/2010. (delibera n.16 verbale n.269 del Collegio docenti del 25/10/2016)

 

 

SETTORE TECNOLOGICO

 

COSTRUZIONI, AMBIENTE E TERRITORIO

 
PROFILO DEL PERITO DELLE COSTRUZIONI, AMBIENTE E TERRITORIO

ha competenze nel campo dei materiali, delle macchine e dei dispositivi utilizzati nelle industrie delle costruzioni, nell'impiego degli strumenti di rilievo, nell'uso dei mezzi informatici per la rappresentazione grafica e per il calcolo, nella valutazione tecnica ed economica dei beni privati e pubblici esistenti nel territorio e nell'utilizzo ottimale risorse ambientali;

possiede capacità grafiche e progettuali in campo edilizio e nell'organizzazione del cantiere, nella gestione degli impianti, nel rilievo topografico, nella stima di terreni e fabbricati e delle altre componenti del territorio, nei diritti reali che li riguardano, nell'amministrazione di immobili e nello svolgimento di operazioni catastali;

nei contesti produttivi d'interesse, esprime le proprie competenze nella progettazione, valutazione e realizzazione di organismi complessi mentre opera in autonomia nel caso di organismi di modesta entità;

opera autonomamente nella gestione, nella manutenzione e nell'esercizio di organi­ smi edilizi e nella organizzazione di cantieri mobili; relativamente ai fabbricati intervie­ ne nei processi di conversione dell'energia e del loro controllo, è in grado di prevede­ re, nell'ambito dell'edilizia eco compatibile, le soluzioni opportune per il risparmio energetico nel rispetto delle normativa sulla tutela dell'ambiente;



la sua formazione sistemica gli consente di spaziare tra le sue conoscenze fino ad arrivare alla pianificazione ed alla organizzazione di tutte le misure opportune in ma­ teria di salvaguardia della salute nei luoghi di vita e di lavoro;

esprime le proprie competenze nella pianificazione delle attività aziendali, relazione e documenta le attività svolte;

conosce ed utilizza strumenti di comunicazione efficace e team working per operare in contesti organizzati.

 

SBOCCHI PROFESSIONALI

Il perito può partecipare a tutti i concorsi in cui è richiesto il diploma specifico; previo tiroci­ nio ed esame può esercitare la libera professione nei settori di indirizzo e consulenza, oppure essere assunto da imprese e ditte private.

Il diploma consente l'accesso agli studi universitari

 

DISCIPLINE

1° biennio

2° biennio

5° anno

secondo biennio e quinto anno
costituiscono un percorso formativo unitario

1^

2^

3^

4^

5^

Lingua e letteratura italiana 4 4 3 4 4
Lingua inglese 3 3 3 2 3
Storia, Cittadinanza e Costituzione 2 2 2 2 2
Matematica 4 4 3 2 3
Diritto e economia 2 2      

Scienze integrate (Scienze della Terra e Biologia)

2 2      
Scienze motorie e sportive 2 2 2 2 2
Religione Cattolica o attività alternative 1 1 1 1 1
Scienze integrate (Fisica) 3 3      
di cui Laboratorio di Fisica 2 2      
Scienze integrate (Chimica) 3 3      
di cui Laboratorio di Chimica 2 2      
Tecnologie e tecniche di rappresentazione grafica 3 3      
di cui Laboratorio Grafica CAD 2D/3D 1 1      
Tecnologie informatiche 3        
di cui Laboratorio di Tecnologie informatiche 2        
Scienze e tecnologie applicate   3      
Tecnologie e materiali per il design   1      
Complementi di matematica     1 1  
Progettazione, Costruzioni e Impianti     4 3 4
Geopedologia, Economia ed Estimo     2 3 3
Topografia     3 4 3
Gestione del cantiere e Sicurezza dell'ambiente di lavoro     2 2 2
Attività progettuali BIOARCHITETTURA E DESIGN D'INTERNI*
         
Bioarchitettura e Fonti di Energia Rinnovabile     3 3 2
Grafica computerizzata applicata - Interior design     2 2 2
 Design Arredo urbano     1 1 1
Totale complessivo ore settimanali 33 32 32 32 32

 *  Tali discipline, che integrano il tradizionale curriculum ed arricchiscono il profilo in uscita, si caratterizzano per un impianto prevalentemente laboratoriale in cui non si prevedono le tradizionali verifiche orali e/o scritte; gli studenti infatti saranno guidati nella realizzazione di progetti e su questi saranno valutati periodicamente. Nel corso del triennio le attività progettuali saranno valutate ai fini dell'attribuzione dei crediti formativi.

 

Bioarchitettura e Fonti di Energia Rinnovabile

energie rinnovabili3Il Laboratorio di “Bioarchitettura e fonti di energia rinnovabile” ha come obiettivo quello di fornire agli studenti conoscenze e competenze nel campo della progettazione sostenibile che analizza le condizioni del benessere delle persone in rapporto alle abitazioni e ai luoghi su cui queste sono edificate. Lo studente acquisirà con tale insegnamento:

  • Capacità di progettare con tecniche innovative per la riduzione dei consumi energetici applicando i criteri di efficienza energetica
  • Utilizzo di materiali naturali, riciclati e riciclabili nell’ambito della progettazione sostenibile
  • Impiego diffuso delle Fonti di energia rinnovabile per la produzione di energia ( Fotovoltaico, solare termico, eolico,geotermico)
  • Applicare i criteri di efficienza energetica nella scelta di impianti per la climatizzazione invernale ed estiva studiati per abbattere i consumi energetici e controllare localmente i parametri termoigrometrici dei singoli ambienti.

Particolare spazio durante il laboratorio e quello relativo alla geotermia che ha come obiettivo quello di fornire allo studente un elevato grado di competenze specifica nel settore della produzione di energia elettrica generata per mezzo di fonti geologiche.
Lo studente acquisirà competenze nel campo della ricerca e sfruttamento dell'energia di campi geotermici o di altre manifestazioni utilizzabili dal calore terrestre anche per utilizzi non collegati alla produzione di energia elettrica.
Tale insegnamento si rende necessario come risposta ad un fabbisogno formativo indicato dal mondo produttivo territoriale in cui opera l’istituto,infatti la Regione Toscana, ed in particolare la zona di Larderello (PI), è diventata nel tempo un vero punto di riferimento scientifico mondiale nel settore geotermia.
In merito a tale insegnamento lo studente potrà effettuare periodi di “Alternanza Scuola-Lavoro” presso l’impianto geotermico di Larderello (Enel GreenPower)

Grafica computerizzata applicata - Interior design

progecad1L’insegnamento della disciplina laboratoriale “Grafica computerizzata applicata - interior design)” ha come obiettivo quello di formare un Tecnico di disegno e progettazione di interni (Interior Design) tale da interfacciarsi con i più moderni software di modellazione 3D e con i sistemi di prototipazione rapida.
Il design degli interni o interior design è una figura che ha competenza nel campo della progettazione degli spazi e degli oggetti d'uso comune all'interno di un luogo chiuso, sia esso un'abitazione privata, un esercizio commerciale, uno spazio ricettivo, un ambiente di lavoro.

Con tale insegnamento lo studente acquisirà competenze specifiche in:

  • Progettazione di interni con l’ausilio di software di modellazione 3D.
  • Abbattimento delle barriere architettoniche.
  • Ristrutturazione architettonica e ammodernamento per nuove destinazioni d'uso.
  • isolamento acustico, un buon rapporto fra consumi energetici e comfort.
  • Armonia tra l'ingombro degli spazi pieni e l'utilizzo degli spazi vuoti.

INTERIOR-DESIGN1Ed inoltre in particolare lo studente acquisirà le competenze in:

  • Applicare le tecniche del disegno e della grafica computerizzata nello sviluppo della progettazione architettonica
  • Sviluppare progetti con l’ausilio di software 2D e 3D con possibilità di creare rendering ed animazioni
  • Utilizzare la comunicazione visiva e multimediale nella comunicazione

 

Design Arredo urbano

Il Design dell’ arredo urbano è uno specifico ambito progettuale e di ricerca che provvede ad attrezzare gli spazi pubblici urbani con manufatti fissi o mobili funzionali, e nel migliore dei casi inseriti in una immagine coordinata della città.
arredo urb1La disciplina è propedeutica alle materie di studio delle facoltà universitarie di Architettura e Ingegneria e si occupa delle problematiche e del disegno degli spazi a verde pubblico, della segnaletica e dei dissuasori, dell'illuminotecnica urbana, e in genere di qualsivoglia manufatto a destinazione pubblica che trova collocazione nella città a complemento del disegno urbanistico e architettonico.


Profilo in uscita

La rapida e continua evoluzione della società influenza tutti i settori della produzione ed anche il mondo delle costruzioni richiede profili e competenze sempre più specifiche per misurarsi con realtà competitive e complesse. La figura del diplomato del CAT si colloca in questo scenario con le elevate conoscenze previste dal piano di studi ed è quindi in grado di far fronte ai profondi cambiamenti che interessano diversi settori come :

  • Il risanamento strutturale ed architettonico di edifici esistenti;
  • La salvaguardia paesaggistica e del territorio;
  • Il contenimento dei consumi energetici;
  • Impiego delle Fonti Energetiche Rinnovabili;
  • La sicurezza e la gestione dei cantieri edili.
  • La Progettazione di interni
  • Il decoro urbano

Questi scenari operativi, accanto a quelli che storicamente sono propri del geometra, offrono al futuro diplomato del CAT ampie opportunità di ingresso nel modo del lavoro che ha sempre più bisogno di Tecnici in grado di intervenire con flessibilità e competenza. Essere al passo con le nuove tecniche di costruzione, saper utilizzare tutti i nuovi mezzi informatici, essere pienamente consapevoli degli aspetti economici e normativi per operare nel rispetto dell’ambiente: queste sono le principali sfide del nuovo CAT.

 

 

 

SETTORE TECNOLOGICO


ELETTRONICA ED ELETTROTECNICA


 

PROFILO DEL PERITO IN ELETTROTECNICA ED ELETTRONICA

ha competenze specifiche nel campo dei materiali delle tecnologie costruttive dei sistemi elettronici e delle macchine elettriche, della generazione, elaborazione e trasmissione dei segnali elettrici ed elettronici, dei sistemi della generazione e traspor­ to dell'energia elettrica e dei relativi impianti di distribuzione;

nei contesti produttivi d'interesse, esprime le proprie competenze nella progettazione, costruzione e collaudo dei sistemi elettronici e degli impianti elettrici;

è in grado di programmare controllori e microprocessori, opera nell'organizzazione dei servizi e nell'esercizio di sistemi elettrici ed elettronici complessi;

è in grado di sviluppare e utilizzare sistemi di acquisizione dati, dispositivi, circuiti, apparecchi e apparati elettronici;


conosce le tecniche di controllo e interfaccia mediante software dedicato;

integra conoscenze di elettrotecnica, elettronica e di informatica per intervenire nell'automazione industriale e nel controllo dei processi produttivi, rispetto ai quali è in grado di contribuire all'innovazione e all'adeguamento tecnologico delle imprese relativamente alle tipologie di produzione;


interviene nei processi di conversione dell'energia elettrica, anche di fonte alternati­ va, e del loro controllo, per ottimizzare il consumo energetico e adeguare gli impianti e i dispositivi alle normativa sulla sicurezza;

è in grado di esprimere le proprie competenze, nell'ambito delle normativa vigenti, nel mantenimento della sicurezza sul lavoro e nella tutela ambientale, nonché di inter­ venire nel miglioramento della qualità dei prodotti e nell'organizzazione produttiva delle aziende;

è in grado di pianificare la produzione dei sistemi progettati; descrive e documenta i progetti esecutivi ed il lavoro svolto, utilizza e redige manuali d'uso; conosce ed utiliz­ za strumenti di comunicazione efficace e team working per operare in contesti orga­nizzati.

 

SBOCCHI PROFESSIONALI


Il perito può ottenere, previo esame di abilitazione, l'iscrizione agli albi professionali; può trovare impiego nei pubblici uffici (carriera di concetto), può insegnare discipline tecnico­ pratiche negli istituti tecnici e professionali; può essere assunto presso imprese e ditte priva­ te.
Il diploma consente l'accesso agli studi universitari

 

DISCIPLINE

1° biennio

2° biennio

5° anno

secondo biennio e quinto anno
costituiscono un percorso formativo unitario

1^

2^

3^

4^

5^

Lingua e letteratura italiana 4 4 4 4 4
Lingua inglese 3 3 3 3 3
Storia, Cittadinanza e Costituzione 2 2 2 2 2
Matematica 4 4 3 3 3
Diritto e economia 2 2      

Scienze integrate (Scienze della Terra e Biologia)

2 2      

Geografia

  1      
Scienze motorie e sportive 2 2 2 2 2
Religione Cattolica o attività alternative 1 1 1 1 1
Scienze integrate Fisica 3 (di cui 1 Lab) 3 (di cui 1 Lab)      
Scienze integrate Chimica 3 (di cui 1 Lab) 3 (di cui 1 Lab)      

Tecnologie e tecniche di rappresentazione grafica

3 (di cui 1 Lab) 3 (di cui 1 Lab)      
Tecnologie informatiche 3 (di cui 1 Lab)        
Scienze e tecnologie applicate   3      
Complementi di matematica     1 1  
Tecnologie e progettazione di sistemi elettrici ed elettronici*     6 (di cui 4 Lab) 6 (di cui 3 Lab) 6 (di cui 5 Lab)
Elettronica ed Elettrotecnica*     6 (di cui 3 Lab) (di cui 3 Lab) (di cui 3 Lab)
Sistemi automatici     4 4 (di cui 2 Lab) 5 (di cui 2 Lab)
Totale complessivo ore settimanali 32 33 32 32 32

 *Nella classe terza 1 ora di Elettrotecnica e nella classe quarta 1 ora di sistemi sono state sostituite da 1 ora di Tecnologie e progettazione in virtù della flessibilità organizzativa prevista dal DPR 275/2009 e dell’autonomia scolastica nella misura del 20 % prevista dal DPR 88 /2010. (delibera n. 38 verbale n.264 del Collegio docenti del 19/05/2016)

 

SETTORE ENOGASTRONOMICO (vedi articolo)

CORSO ALBERGHIERO 


 

Profilo del corso quinquennale

Il corso prevede 33 ore in classe prima e 32 ore nelle altre classi

Il diplomato di istruzione professionale Servizi per l’enogastronomia e l’ospitalità alberghiera (I.P.S.E.O.A.) ha specifiche competenze tecniche, economiche e normative nelle filiere dell’enogastronomia e dell’ospitalità alberghiera, nei cui ambiti interviene in tutto il ciclo di organizzazione e gestione dei servizi.
L’indirizzamento presenta tre articolazioni: Enogastronomia, Servizi di Sala e Vendita, Accoglienza Turistica.

Trova impiego presso: Agriturismi, Ristoranti e Villaggi turistici; Attività produttive per l’amministrazione, produzione e vendita di prodotti enogastronomici anche nei settori di fornitura pasti per compagnie aeree, navali, ospedaliere e scolastiche; enti del turismo per valorizzare i prodotti tipici del territorio.

Obiettivi fondamentali

Nell’articolazione “Enogastronomia”, il Diplomato è in grado di intervenire nella valorizzazione, produzione, trasformazione, conservazione e presentazione dei prodotti enogastronomici; operare nel sistema produttivo promuovendo le tradizioni locali, nazionali e internazionali, e individuando le nuove tendenze enogastronomiche. Nel campo dell’autoimprenditorialità proporsi nel settore della fornitura pasti per compagnie aeree, navali, ospedaliere e scolastiche.

Nell’articolazione “Servizi di sala e di vendita”, il Diplomato è in grado di svolgere attività operative e gestionali in relazione all’amministrazione, produzione, organizzazione, erogazione e vendita di prodotti e servizi enogastronomici; interpretare lo sviluppo delle filiere enogastronomiche per adeguare la produzione e la vendita in relazione alla richiesta dei mercati e della clientela, valorizzando i prodotti tipici.

Nell’articolazione “Accoglienza turistica”, il Diplomato è in grado di intervenire nei diversi ambiti delle attività di ricevimento, di gestire e organizzare i servizi in relazione alla domanda stagionale e alle esigenze della clientela; di promuovere i servizi di accoglienza turisticoalberghiera anche attraverso la progettazione di prodotti turistici che valorizzino le risorse del territorio.

Sbocchi professionali:

Questo indirizzo di studio, in tutte le sue ramificazioni, fornisce un’adeguata competenza professionale di settore spendibile in vari campi.
Tra le opportunità lavorative offerte da questo corso di studio, potrai lavorare presso i vari servizi dell’industria turistica alberghiera, a livello locale, nazionale o internazionale, 

  • con il compito di accogliere i clienti e di assisterli durante il soggiorno. Proseguendo gli studi per altri due anni consegui il diploma di tecnico servizi turistici
  • occupandoti della preparazione e valutazione, anche in termini calorici e economici, dei piatti dei menu. Proseguendo gli studi per altri due anni consegui il diploma di tecnico servizi di ristorazione.
  • occupandoti in maniera autonoma del servizio al bar nonché della preparazione di cocktails e long drinks, anche in occasione di feste banchetti e buffet. Proseguendo gli studi per altri due anni consegui il diploma di tecnico servizi di ristorazione.

Profilo della qualifica triennale


Operatore della ristorazione - Preparazione pasti (ADDETTO ALL'APPROVVIGIONAMENTO DELLA CUCINA, CONSERVAZIONE E TRATTAMENTODELLE MATERIE PRIME E ALLA PREPARAZIONE DEI PASTI).

il corso si svolge all’interno del percorso quinquennale 33 ore settimanali il primo anno e 32 ore settimanali il secondo e terzo anno.

Gli studenti ammessi agli esami di Qualifica Professionale, dopo aver ampliato ed approfondito durante i tre anni di scuola secondaria di secondo grado la propria formazione professionale (potenziando soprattutto le materie di indirizzo, le lingue straniere e le attività di stage), affrontano un esame per conseguire
rispettivamente la qualifica di "OPERATORE DELLA RISTORAZIONE PREPARAZIONE PASTI". Tale qualifica è rilasciata dalla Regione Toscana ed è spendibile in tutta la Comunità Europea.

L'esame prevede tre prove di natura professionale ed un colloquio relazionale.

L’addetto all’approvvigionamento della cucina, conservazione e trattamento delle materie prime e alla preparazione pasti opera in aziende della ristorazione commerciale e collettiva. Si occupa di acquistare, ricevere e controllare la merce e i cibi freschi, di collaborare alla preparazione di piatti semplici a supporto dell’attività del cuoco, di preparare semilavorati trattando le materie prime necessarie alla preparazione dei piatti. Si occupa inoltre della gestione della dispensa, della cura degli ambienti, macchinari, attrezzature ed utensili della cucina. Predispone ed elabora menu. 

Sbocchi occupazionali

trova occupazione generalmente nelle imprese di media e grande dimensione in particolare nelle aziende della ristorazione commerciale e collettiva.

Durata: Il corso è strutturato in tre anni di formazione

DISCIPLINE

1° biennio

2° biennio

5° anno

 

1^

2^

3^

4^

5^

Lingua e letteratura italiana 4 4 4 4 4
Lingua inglese 3 3 3 3 3
Storia, Cittadinanza e Costituzione 2 2 2 2 2
Matematica 4 3 2 3 3
Diritto e economia 2 2      

Scienze integrate (Scienze della Terra e Biologia)

2      

Geografia

1
     
Laboratorio di Informatica
2 1
1
   
Scienze motorie e sportive 2 2 2 2 2
Religione Cattolica o attività alternative 1 1 1 1 1
Scienze integrate (Fisica) 2        
Scienze integrate (Chimica)   2      
Scienza degli alimenti 2 2      
Laboratorio di servizi enogastronomici - cucina 4 2*
Laboratorio di servizi enogastronomici - sala e vendita 2*
Laboratorio di servizi di accoglienza turistica 2    
Seconda Lingua straniera 2 3 3 3
Indirizzo ENOGASTRONOMICO
Scienze e cultura dell'alimentazione     4** 3** 3**
Diritto e tecn. amministrative della struttura ricettiva     4 5 5
Lab. servizi enogastronomici - cucina     6 4 4
Lab. servizi enogastronomici - sala e vendita       2 2
Indirizzo SALA e VENDITA
Scienze e cultura dell'alimentazione     4** 3** 3**
Diritto e tecn. amministrative della struttura ricettiva     4 5 5
Lab. servizi enogastronomici - cucina       2 2
Lab. servizi enogastronomici - sala e vendita     6 4 4
Indirizzo ACCOGLIENZA TURISTICA
Scienze e cultura dell'alimentazione     4** 2** 2**
Diritto e tecn. amministrative della struttura ricettiva     4 6 6
Tecniche di comunicazione       2 2
Lab. servizi di accoglienza turistica     6 4 4
Totale complessivo ore settimanali 32 33 32 32 32

* 4 ore a settimane alterne
** in compresenza con insegnante tecnico pratico

 

 

 

Questionari di Valutazione

Links

Software EDU

Gli studenti di questo istituto utilizzano il software progeCAD Professional

Trasparenza

Login

DATI ISTITUTO

ITCG Niccolini - Volterra

      Codice della scuola: PITD04000B
Via Guarnacci 6 - 56048 Volterra PI
Tel. 0588 88506 Fax 0588 86626
e-mail: pitd04000b@istruzione.it
PEC: pitd04000b@pec.istruzione.it
Codice Fiscale: 83001950506
Cod. Univoco Fatt. Elettr.: UFH907
     

ITIS Santucci - Pomarance

     

Codice della scuola: PITD04002D
Via della Repubblica, 8 - 56045 Pomarance PI
Tel. 0588 65008 Fax 0588 63074
e-mail: itisantucci@itcniccolini.it

You are here: Home