ITCG Ferruccio Niccolini - Volterra PI

  • Full Screen
  • Wide Screen
  • Narrow Screen
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

I futuri geometri progettano l’accessibilità: primo premio nazionale per la 5AG del Niccolini

geometri niccolini volterra primo premio roma 2PRIMO PREMIO NAZIONALE “I FUTURI GEOMETRI PROGETTANO L’ACCESSIBILITA’ – VII EDIZIONE”

Anche per quest’anno gli alunni della classe V sez. A del corso Geometri dell’ITCG “F.Niccolini” sono risultati vincitori del primo premio nazionale nella categoria "strutture per il tempo libero” per la VII edizione del concorso “I FUTURI GEOMETRI PROGETTANO L’ACCESSIBILITA’” indetto dall’associazione Fiaba Onlus.

La premiazione si è svolta a Roma mercoledi 5 giugno 2019 nell’ Aula dei Gruppi Parlamentari della Camera dei Deputati vicina a Montecitorio. Gli alunni sono stati accompagnati dalla Dirigente Scolastica prof.ssa Ester Balducci, dal vicesindaco del Comune di

Volterra Eleonora Salvini e dai docenti prof. Chiara Pasqualetti e prof. Stefano Pasqualetti.

 

Gli alunni dell’ ITCG “F. Niccolini” hanno ripetuto il successo avuto lo scorso anno nella categoria "strutture per il tempo libero” ottenuto con il progetto per l’accessibilità della casa-museo Palazzo Viti-Incontri in Volterra. Il tema affrontato in quest’anno scolastico e presentato al concorso è stato il “”PROGETTO PER IL
SUPERAMENTO DELLE BARRIERE ARCHITETTONICHE FINALIZZATO ALL’ACCESSIBILITA’ DEL “PARCO ARCHEOLOGICO ENRICO FIUMI” SITO SULL’ACROPOLI DI VOLTERRA””, prendendo spunto da un fatto di cronaca locale del marzo 2014 riguardante il crollo dello sperone all’angolo nord-ovest delle mura dell’acropoli di Volterra sopra piazza Martiri della Libertà e dal fatto che, a distanza di cinque anni, di concerto tra l’Amministrazione Comunale e la Soprintendenza Archeologica, Belle Arti e Paesaggio per la Provincia di Pisa, una volta terminata la fase progettuale e di gara d’appalto, sono finalmente iniziati i lavori
di ricostruzione del tratto di mura crollato, grande ferita aperta nel nostro tessuto cittadino.

La sistemazione dell’area interessata ha focalizzato l’ attenzione sul percorso di accesso al parco E. Fiumi con inizio in corrispondenza della piazza Martiri della Libertà e sulla possibilità di realizzare una comoda via di accesso “per tutti”.

Gli alunni hanno eseguito numerosi sopralluoghi sul campo per censire, anche con schedatura fotografica, le criticità relative all'accessibilità dell'intera area per persone con disabilità ed in particolare è stato rilevato che:

  • nessun accesso è praticabile in autonomia da persone con disabilità a causa della troppa pendenza e/o della presenza di rampe di scale;
  • soltanto una parte dei percorsi interni al parco ha una pendenza accettabile (< 8%) e la pavimentazione non è idonea per sedia a rotelle (ghiaia o terra battuta);
  • i servizi igienici sono ubicati in un locale raggiungibile con rampa di scale; il bancone del bar senza differenziazioni di altezza di fruizione; le panchine senza opportuni braccioli laterali per facilitare l'alzata e la seduta; i cestini e le fontanelle senza un'adeguata area di accosto; area giochi per bambini di difficile accesso.

Dall'analisi dei dati acquisiti e dal confronto dialettico tra insegnanti ed alunni in merito alle possibili soluzioni di abbattimento delle barriere architettoniche relative al parco, è nata la soluzione progettuale rispondente alle esigenze dell'"universal design", basata sui punti seguenti:

  • rendere completamente accessibile il percorso che da Piazza Martiri della Libertà porta in prossimità del bar e quindi al parco: esso inizia dalla piazza Martiri e raggiunge con una rampa il piano della “Fontana” dove a margine è prevista l’installazione di un ascensore ad ingressi contrapposti con sbarco all’inizio della passerella lignea che si snoda all’interno della lecceta con sosta intermedia su una terrazza panoramica con vista su tutta la Val di Cecina per poi raggiungere la zona bar. Da questa si entra, attraversando le mura medioevali, all’interno del parco archeologico. Per la viabilità principale del parco si prevede la conversione dell’attuale pavimentazione in misto granulare con un tappeto di asfalto ecologico e due nuovi percorsi in passerella lignea per visitare l’area archeologica e per raggiungere le emergenze della cisterna romana ipogea.
  • sostituire le pavimentazioni non adatte con altre in materiali ecosostenibili: legno e ecostabilizer (asfalto ecologico) in modo da poter raggiungere tutti i punti di interesse del parco come descritto al punto precedente. Si prevede anche di dotare il parco di un servizio dedicato di cart elettrici per la sua visita completa ed anche, a richiesta, dei luoghi di attrazione turistica dell’intera città;
  • interventi mirati sui servizi: nuove panchine con braccioli; cestini dei rifiuti e fontanelle con adeguate aree di accosto e fruizione; realizzazione di un nuovo servizio igienico “per tutti” a raso, costruito con tecnologia lignea x-lam, nella zona bar con antibagno dotato di lavabo e fasciatoio, ed infine l'adeguamento dell'area giochi per bambini mediante l’installazione di una tendostruttura multifunzionale con pavimentazione in asfalto ecologico per giochi da tavolo o come semplice spazio di sosta protetto.

Gli alunni del corso C.A.T. (Costruzioni – Ambiente – Territorio) ex corso Geometri, Giuseppe Capocotta, Giulia Deri, Michele Giannelli, Pamela Pippucci, Bruno Randazzo, Saverio Simoncini e Marta Stojani, sono stati seguiti dal Prof. Vincenzo Lipari, Prof. Stefano Pasqualetti e dalla Prof. Chiara Pasqualetti.
Come citato nel comunicato stampa ufficiale della manifestazione, il concorso è stato “promosso da FIABA Onlus, dal Consiglio Nazionale Geometri e Geometri Laureati (CNGe GL) e dalla CASSA GEOMETRI, in collaborazione con la Direzione Generale per lo Studente, l'Integrazione e la Partecipazione del Ministero
dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca e il sostegno di GEOWEB S.p.A., KONE, Vittorio Martini 1866, Ente Italiano di Normazione (UNI), Italo e Diadora.

L’iniziativa ha coinvolto gli Istituti Tecnici per Geometri di tutta Italia e relativi Collegi Provinciali dei Geometri. Sono stati 35 i progetti presentati in tre diverse categorie: spazi urbani, edifici pubblici e scolastici e strutture per il tempo libero. Gli studenti hanno realizzato un progetto di abbattimento delle barriere
architettoniche in un’area da loro individuata. I lavori presentati dovevano rispettare la normativa vigente in materia di accessibilità e seguire la UNI/PdR 24:2016 “Abbattimento barriere architettoniche - Linee guida per la riprogettazione del costruito in ottica universal design”, che illustra le modalità di un approccio metodologico fondato sul concetto di accessibilità per tutti e basato sull'analisi del contesto, sulla metodica per il rilevamento delle criticità (compresi i criteri per l’individuazione delle barriere architettoniche e sensoriali) e sull’analisi delle scelte progettuali dei possibili interventi di abbattimento delle barriere architettoniche.

Una giuria di esperti ha selezionato i tre migliori lavori di ogni categoria – spazi urbani, edifici pubblici e scolastici e strutture per il tempo libero – tenendo conto di alcuni criteri quali l’analisi delle criticità, la funzionalità e universalità della soluzione adottata, l’originalità, la qualità architettonica e la qualità degli
elaborati. Inoltre, sono stati assegnati tre premi speciali: il Premio KONE all’istituto che abbia previsto l’installazione di sistemi di trasporto verticale, il Premio DIADORA al miglior progetto di inclusione in ambito sportivo e il Premio “Lavori in conCorso” – dedicato ai progetti delle passate edizioni che sono stati adottati dalle amministrazioni locali e sono in fase di realizzazione. Alla cerimonia parteciperanno gli studenti di 12 Istituti Tecnici CAT, che arriveranno da Ariano Irpino, Asti, Civitanova Marche, Crotone, Cuneo, Maglie, Novafeltria, Orvieto, Taormina, Udine, Volterra e Vercelli.

Gli esiti progettuali saranno messi a disposizione delle varie amministrazioni locali per migliorare la fruibilità del territorio. Tale esperienza, altamente formativa, ha permesso agli studenti di confrontarsi con le procedure reali del loro mestiere e di acquisire così un bagaglio di conoscenze ed esperienze necessarie
all’esercizio della loro professione.”

Hanno presenziato alla cerimonia: “S.E. l’Ambasciatore della Repubblica Argentina Tomás Ferrari; S.E. l’Ambasciatore della Repubblica di Lituania Ričardas Šlepavičius; il Vicepresidente della Commissione Giustizia della Camera dei Deputati Riccardo Augusto Marchetti; delegato da Salvatore Giuliano – Sottosegretario al MIUR - il collaboratore Giovanni Simoneschi; dalla Direzione Generale per lo Studente, l’Integrazione e la Partecipazione del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca Guido Dell’Acqua; delegato da Vincenzo Zoccano – Sottosegretario per la Famiglia e Disabilità – il collaboratore
Andrea Battistoni; il Consigliere Nazionale del Consiglio Nazionale Geometri e Geometri Laureati Paolo Nicolosi; il Presidente della CASSA GEOMETRI Diego Buono; il Presidente di FIABA Onlus Giuseppe Trieste; la Responsabile della sede di Roma dell’UNI - Ente Italiano di Normazione Alessandra Pasetti; il
Vice Presidente dell’Assemblea Capitolina Francesco Figliomeni; l’Amministratore Delegato di GEOWEB Antonio Bottaro; l’Accessibility Segment manager di KONE Giorgio Fermanelli; l’Amministratore Unico della Vittorio Martini 1866 Barbara Borsari. Moderatore della giornata il giornalista Marco Finelli.
L’edizione è stata sostenuta da GEOWEB e KONE. Partners tecnici: Vittorio Martini 1866, Italo e Diadora. Il progetto ha ricevuto il patrocinio del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali e dell’UNI – Ente Italiano di Normazione.”

Per ulteriori informazioni si veda il sito
http://www.fiaba.org/i-futuri-geometri-progettano-laccessibilita-edizione-2019/

FotoCAT1

 

FotoCAT2

 

FotoCAT3

 

FotoCAT4

 

Volterra, 12.06.2019

Responsabile della Comunicazione
ITCG “F. NIccolini”

.

Links

Software EDU

Gli studenti di questo istituto utilizzano il software progeCAD Professional

Trasparenza

Login

DATI ISTITUTO

ITCG Niccolini - Volterra

      Codice della scuola: PITD04000B
Via Guarnacci 6 - 56048 Volterra PI
Tel. 0588 88506 Fax 0588 86626
e-mail: pitd04000b@istruzione.it
PEC: pitd04000b@pec.istruzione.it
Codice Fiscale: 83001950506
Cod. Univoco Fatt. Elettr.: UFH907
     

ITIS Santucci - Pomarance

     

Codice della scuola: PITD04002D
Via della Repubblica, 8 - 56045 Pomarance PI
Tel. 0588 65008 Fax 0588 63074
e-mail: itisantucci@itcniccolini.it

You are here: Rassegna Stampa I futuri geometri progettano l’accessibilità: primo premio nazionale per la 5AG del Niccolini